19 ottobre 2008

HRVOJE RADOVANOVIC

NUOVI OGGETTI DI HRVOJE RADOVANOVIC
Autore:
Sava Stepanov, critico d'arte
Kikinda, Novi Sad, 2000

L’abbinamento tra pittorico e scultoreo creatosi nei lavori più recenti di Hrvoje Radovanovic dà un risultato plastico particolare. La forma ha un’importanza primaria; è lei la base espressiva dell’artista che prima la costruisce in forma di rilievo - o meglio, oggetto - dopo di che si dedica agli altri suoi “valori”, come il colore.
A differenza degli altri suoi lavori fatti in maniera simile (meno recenti, creati prima del 1999) nei quali l’approccio costruttivista prevaleva, nei lavori recenti è la carica espressionista a dominare. Essa si esprime in modo polifono, attraverso la forma ed attraverso il colore.
Nel contesto geometrico Hrvoje Radovanovic introduce forme plastiche amorfe che si insediano (calzano) perfettamente nel contesto in modo logico e sintetico.
Grazie al senso per la forma scultorea ed ottima conoscenza del materiale, Hrvoje Radovanovic ha ottenuto un’eccitante fattura plastica nella quale si susseguono forme tese e calme con una forza tettonica interiore e forme con fattura espressionista dinamica.
La manipolazione delle forme segue una logica coltivata e sensata. E’ per questo che viene anche recepita come un pensiero plastico chiaro e leggibile. Questa logica processuale è perseguita anche nel senso pittorico. Il colore segue la forma e mai sembra imposto o non adeguato perché potenzia tutti i valori della forma che forse in se sembrerebbe meno comprensibile e convincente.

Un vero punto specifico sta nel fatto che durante la creazione dei suoi oggetti l’interesse iniziale dell’artista si focalizza sulla forma come mezzo primario di espressione. Dunque, Hrvoje Radovanovic ottiene l’universalità del significato ed effetto delle proprie creazioni occupandosi dell’autenticità degli elementi dell’arte: quelli scultorei - perchè si dedica al materiale, massa e spazio; quelli pittorici - perchè cerca di assicurare l’autonomia all’effetto del colore e di altri elementi pittorici.
Definitivamente, il contenuto non è alla base di partenza. In questi oggetti non c’è la descrittività che in passato poi prendeva la strada di formulazione artistica. Si parte da un assestamento diverso e nonostante l’artista con i titoli delle sue opere comunque evochi alcuni concretum, essi conseguono dall’aspetto della forma.
Alla fine bisogna concludere dicendo che questa serie di lavori è frutto di un’idea plastica concepita nel passato e sviluppata maggiormente nel corso dell’ultimo anno. Allo stesso tempo, sembra che Hrvoje Radovanovic abbia dichiarato una passione creativa matura, una chiaramente definita poetica artistica che si propone come particolare, soggettiva e sinceramente personale interpretazione degli impulsi del mondo contemporaneo.


traduzione: Mirna Radovanovic

Nessun commento:

Posta un commento