22 agosto 2010

... ed ora, nel piatto!

Il tempo di quest’estate è stato più che imprevedibile. Temevo che l’orto potesse risentirne; invece, la resa è stata buona.
Una parte del raccolto di pomodori che sta per essere trasformata in vasetti di passata
I pomodori abbondano ed i vasetti di passata crescono di numero.
Il raccolto sta finendo nel piatto, finalmente.
Mentre voi, si spera, vi state rilassando in un bel posto godendovi le vacanze meritate, noi ce le stiamo guadagnando ancora, fino alla fine di novembre, finche i primi venti freddi non arrivano a ventilare le nostre terre.
Fino ad allora continueremo con il nostro lavoro, contando barattoli, contenitori per olio, bottiglie, sacchetti di iuta e chilogrammi ...
Passata di pomodori freschi di coltivazione biologica in Terra Verde
... 11,12,13,14 ...
... chilogrammi che stiamo perdendo, godendoci le giornate all'aria aperta ed assaporando le prelibatezze della sana cucina mediterranea :)

2 commenti:

  1. ..ah ma erano nel tuo orto i pomodori quelli veri.. rossi e gustosi?!? a saperlo.. :)una faticaccia quest'anno trovarli buoni,sei fortunata,cosa hai raccontato loro affinchè uscissero così belli?!

    Buon lavoro! ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Marzia; grazie.
    Noi un si fa nulla di che :), è tutto merito della natura.
    La formula è semplice: niente serra, nessun trattamento, sole+pioggia+tanto zapping (quello con la zappa, non con il telecomando)=fresca bontà mediterranea nel piatto e niente paura!

    RispondiElimina