31 dicembre 2012

E' scomparsa Rita Levi Montalcini

Addio a Rita Levi Montalcini, brillante scienziata e donna di un'energia che sembrava potesse splendere per sempre.
Ci mancherai, piccola grande stella.

Rita Levi Montalcini
photo credits: frasiaforismi.blogspot.it

24 dicembre 2012

Buone Feste!

Auguri di Buon Natale e tantissimi sogni, risate, amore, felicità, creatività e gioia nell'anno a venire!
Mirna

Feste, Natale

5 novembre 2012

La raccolta delle olive in Toscana

La Toscana offre ora uno dei suoi scenari più famosi: la raccolta delle olive. E' iniziata e proseguirà per tutto l'autunno.

raccolta delle olive, reti, ulivi raccolta delle olive, reti, ulivi

Qui da noi la raccolta viene fatta interamente a mano, senza l'utilizzo di qualsiasi macchinario. 

raccolta delle olive, reti, ulivi olive,

Le raccogliamo con delicatezza, immagazzinandole alla fine della giornata in un luogo ben ventilato ed asciutto. 

raccolta delle olive, reti, raccolta delle olive, cassette con olive

Il raccolto viene poi trasportato al frantoio locale, pieno di gente che chiacchiera del tempo, delle olive e del rendimento della frangitura nel mezzo del frastuono di tramogge e presse.

olive, frantoio

Ma quanto rende un uliveto?
Dipende molto dalle strategie che uno adotta!

E qual'è il momento migliore per raccogliere le olive?
E' un periodo piuttosto vasto, che dipende da più fattori!

olive, frantoio olive, frantoio

Il profumo delle olive è ovunque; dopo un'attesa paziente di qualche ora, l'olio finalmente inizia ad uscire dal rubinetto.

olio d'oliva extravergine

L'olio d'oliva appena spremuto e consumato crudo è davvero speciale e non vediamo l'ora di assaggiarlo.
Imbottigliamo il nostro olio d'oliva e lo offriamo in vendita dopo che è decantato e schiarito. Se siete interessati ad acquistare un olio extra vergine di oliva della massima qualità, sappiate che il momento migliore sta arrivando; non aspettate la primavera!

olio d'oliva extravergine

Se vi trovate in Toscana in autunno, potete acquistare un eccezionale olio extravergine d'oliva direttamente da noi, con vista sugli alberi dai quali le olive sono state colte.

uliveto, ulivi, reti, raccolta delle olive,

Olio d'oliva extravergine Terra Verde
Terra Verde produce olio d'oliva extravergine senza utilizzo di qualsiasi prodotto chimico nella coltivazione o macchinario nella raccolta.
Le olive vengono raccolte a mano e spremute a freddo subito dopo la raccolta per garantire la più alta qualità ed una maggiore ricchezza sensoriale.

21 ottobre 2012

Un pomeriggio dolce

Il tempo, per fortuna, è migliorato. Le nuvole scure sono scomparse dall'orizzonte, lasciando spazio alla morbida luce del tardo ottobre.
Tra poco sarà tempo per raccogliere le olive. E' un piacere rilassarsi nel giardino con vista su ulivi carichi di frutti... e un ottimo tiramisù pronto sul tavolo!

tiramisù
Questa giornata me la gusto ;)

14 ottobre 2012

Le piogge di ottobre

Mese bagnato, mese fortunato? Stiamo a vedere!
nuvola, cielo tempestoso
Dopo un settembre con tempo splendido, ottobre allontana l'illusione che l'estate possa durare ancora.
pioggia,
La terra qui in campagna fa fatica ad assorbire tutta quest'abbondante acqua piovana dopo un periodo di quasi 3 mesi di siccità
Il clima è squilibrato, su questo non ci piove.



5 settembre 2012

Colori coprenti per stoffa DEKA - Permanent

Dopo aver cucito un nuovo paio di pantaloni estivi da lavoro, bianchi e poco appariscenti, ho deciso di dipingere un motivo floreale dalle tonalità vivaci al quale si aggiungeranno tutte le future macchie del pittore. Non volevo tingerli, come spesso faccio con delle magliette in cotone usando le bustine di colori concentrati della DEKA - Batik Serie L.
Ho usato i colori coprenti per stoffa DEKA - Permanent, resistenti alla luce e al lavaggio fino a 60°C. Le indicazioni del produttore sono chiaramente riportate sull'etichetta; io non le ho rispettate, lavando i pantaloni ripetutamente a 90°C.

DEKA - Permanent, colori per stoffe, colori per seta, colori coprenti, colori metallici, colori scintillanti, colori neon, colori luminescenti, colori a pennarello

Ciò nonostante, i colori tuttora mantengono la loro brillantezza iniziale, confermando la mia ottima opinione sul produttore.

DEKA - Permanent, colori per stoffa, colori coprenti



Come tingere le stoffe in fibre naturali

3 settembre 2012

Gioielli, Frutti di Corte e vita d'artista

Mi piace creare gioielli. Mi rilassa, mi permette di esprimere il mio estro artistico in modo alternativo a ciò che faccio di solito, che è dipingere e decorare pareti e mobili. Essere creativa è il mio mestiere ma anche la mia indole: nel tempo libero continuo a cercare soluzioni creative, plasmare, rinnovare, impreziosire, forgiando il carattere e i metodi creativi.
La modellazione di pezzi unici, cottura, decorazione, finitura, prove, accostamenti, ripensamenti, nuovi impulsi creativi... Sono i momenti che preferisco della vita d'artista.

gioielli, pezzi unici, filo di alluminio, resina, doratura a foglia d'oro

gioielli, pezzi unici, filo di alluminio, resina, doratura a foglia d'oro

gioielli, pezzi unici, filo di alluminio, resina, doratura a foglia d'oro

gioielli, pezzi unici, filo di alluminio, resina, doratura a foglia d'oro

Questi sono i miei ultimi gioielli, ancora in creazione, della collezione che amo pensare porti il nome di "Frutti di Corte", in filo di alluminioresina con doratura a foglia d'oro.

2 settembre 2012

Sapone naturale all'olio extravergine d'oliva fatto in casa a freddo

Per fare il sapone naturale all'olio d'oliva occorrono pochi ingredienti: olio, acqua e soda caustica. E' grazie alla soda caustica che avviene la saponificazione dei grassi. A scelta si può aggiungere anche altro, come oli essenziali, semini, scorzette o coloranti.
Per me è diventata un'abitudine farlo in casa, usando il procedimento a freddo. L'olio d'oliva che uso è quello extravergine, prodotto da noi, che conosco nei minimi dettagli e che apprezzo già infinitamente in cucina. Usarlo per fare un puro sapone vegetale, delicato e profumato, che lascia la pelle morbida e vellutata, mi dà ulteriore soddisfazione.

sapone naturale, sapone vegetale, sapone fatto in casa, sapone DIY

Oltre all'olio d'oliva, acqua e soda caustica, questa volta ho aggiunto miele, farina e semi di lavanda che cresce nel mio giardino.

fiori di lavanda, semi di lavanda


sapone naturale, sapone vegetale, sapone fatto in casa, sapone DIY

Il sapone è venuto benissimo. L'ho tagliato a pezzi e lasciato stagionare per un paio di mesi prima di usarlo, in modo che si esaurisse completamente la reazione chimica della soda caustica.

sapone naturale, sapone vegetale, sapone fatto in casa, sapone DIY


sapone naturale, sapone vegetale, sapone fatto in casa, sapone DIY

Anche gli amici sono entusiasti e... le mie scorte sono agli sgoccioli :)

sapone naturale, sapone vegetale, sapone fatto in casa, sapone DIY

E i dosaggi? Beh, in rete troverete montagne di ricette, consigli, calcolatori... A ognuno il suo. Per me le dosi seguenti hanno funzionato perfettamente:

1 l di acqua con 100 gr di farina,
1 l di acqua nella quale ho versato 250 gr di soda caustica;
1 l di olio extravergine d'oliva,
semi di lavanda, miele

sapone naturale, sapone fatto in casa, ricetta, ingredienti

Un paio di consigli:
Proteggete le mani con guanti di plastica; la soda è, appunto, CAUSTICA.
La soda deve essere versata nell'acqua e non viceversa.
Non usate ne recipienti ne mestoli in metallo; usate quelli in plastica. Gli stampi possono essere o in plastica o in silicone.

Recupero e decapaggio di un vecchio tavolo da falegname

Mi è capitato sotto mano un vecchio tavolo da falegname in fin di vita: rimasto all'aperto per anni, sembrava ormai spacciato. Molte delle sue parti erano completamente rovinate e irrecuperabili; altre avevano un urgente bisogno di cura.
Dopo aver selezionato i pezzi da salvare, li ho puliti accuratamente e ho iniziato a dare la cera sciolta al sole, usando un pennello. Ho ripetuto il trattamento più volte, spazzolando energicamente dopo ogni passata. Il legno, sfibrato e friabile, divorava la cera e l'assorbiva senza lasciarne traccia in superficie. Solo nelle pieghe degli intagli si creava un piccolo accumulo di cera; per scioglierlo ho usato una pistola termica.
Quando l'aspetto del legno è diventato soddisfacente, ho verniciato il tavolo di bianco e l'ho lasciato riposare in casa per farlo abituare alle nuove condizioni, usandolo come tavolo di supporto dove dipingere, cucire o fare gioielli.
Questa estate li ho fatto un parziale decapaggio per esaltare la sua venatura e fattura a mano. Oltre alle consuete spazzole metalliche, ho usato anche un piccolo pialletto.



decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname

decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname
Variandone la pressione, asportavo la pittura dalla superficie e poi spazzolavo per creare una rete di finissime linee che uniformasse tutti gli elementi.
decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname

decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname

decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname

decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname

decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname
Li manca ancora un piano; tra pochi giorni spero di trovarne uno adatto. 
Alla prossima!
decapé, decapaggio, recupero, tavolo da falegname


26 agosto 2012

Decorazione: come logorare ed invecchiare delle sedie

Queste sedie di recupero non avevano nessun grande difetto. Semplicemente gli mancava una traversa ed erano un po' a ciondoloni: bisognava incollare meglio alcuni pezzi.
Non scambiatelo per un restauro; non sono una restauratrice e non mi occupo di mobili antichi. Rinnovo e reinterpreto oggetti e mobili d'arte povera e moderni; qualche volta aggiungo dei motivi dipinti a mano o un rilievo, spesso faccio il decapaggio, patinatura o logoramento, piccole dorature o altri tipi di invecchiamento.
Prima di affrontare una decorazione più impegnativa, ho messo in sesto queste 4 sedie, le ho leggermente scartavetrate, le ho decorate con cera a mettere e lasciate così per un lungo periodo.
sedie di recupero, rinnovo, mobili d'arte povera, decorazione, decapaggio, patinatura, logoramento
Continuavo a chiedermi: Ma, saranno scomode? O troppo pesanti?
Dopo averle usate per un po', ho potuto constatare che nulla di ciò era vero. Le ho trovate estremamente comode ed ho deciso di rinnovarle.
Ho dato qualche mano di cementite e smalto acrilico bianco, a pennello. Siccome il fondo era fatto a cera, la pittura aderiva con più fatica, il che ha facilitato il logoramento successivo.
sedie di recupero, rinnovo, mobili d'arte povera, decorazione, decapaggio, patinatura, logoramento
Le ho parzialmente decapate, usando delle spazzole in acciaio per asportare senza difficoltà la pittura bianca, lasciando trasparire il colore del legno.
sedie di recupero, rinnovo, mobili d'arte povera, decorazione, decapaggio, patinatura, logoramento
Ho concluso applicando 2-3 mani di finitura trasparente satinata all'acqua.
Per non avere le sedie decorate in una maniera troppo disomogenea, conviene metterle tutte in fila ed intervenire sugli stessi pezzi o aree con un certo ritmo ripetitivo. Alla fine si aggiungono dei "colpetti di personalizzazione", asportando il bianco in modo più "casuale".
sedie di recupero, rinnovo, mobili d'arte povera, decorazione, decapaggio, patinatura, logoramento
Le sedute, che si logorano di più e dovranno essere ridipinte più spesso, sono rimaste di colore uniforme, bianco panna.
sedie di recupero, rinnovo, mobili d'arte povera, decorazione, decapaggio, patinatura, logoramento
Aggiungendo dei cuscini, le sedie hanno avuto una nuova vita.
sedie di recupero, rinnovo, mobili d'arte povera, decorazione, decapaggio, patinatura, logoramento
Adesso sono collocate nell'appartamento degli ospiti che le notano sempre e spesso mi chiedono come le ho decorate.
Ah, dimenticavo: anche loro le trovano comode; glielo chiedo sempre :)

20 agosto 2012

Rinnovare un lampadario vintage a gocce

Ho comprato questo lampadario vintage in un mercato dell'usato. L'ho pagato circa 5 euro.
rinnovare, riciclare, lampadario vintage, lampadario a sei braccia, lampadario a gocce, mercato dell'antiquariato di Pisa, smalto acrilico spray
Aveva bisogno di essere rinnovato; il suo colore era troppo "finto" e troppo spento e non si adattava per nulla all'ingresso con soffitto a volta in mezzane e con travi in legno, in cui doveva essere collocato.
Chi ha un agriturismo, sa che spesso c'è bisogno di fare qualche ritocco qua e la o di cambiare la disposizione dei mobili o di rinnovare una stanza per renderla più accogliente. Non sempre si ha a disposizione molto tempo e qualche volta si crede che occorra un investimento maggiore di quello che effettivamente serve.
Un oggetto, che ormai crediamo troppo datato o rovinato, può invece acquisire un aspetto più gradevole con il semplice intervento di una professionista del recupero e riciclo come me, e senza grandi spese.
Ecco cosa ho fatto per rinnovare il lampadario a sei braccia in ottone a gocce:
Siccome qualche goccia gli mancava, sono andata a cercarle al mercato dell'antiquariato di Pisa, trovandole senza problemi.
Al ritorno sono passata dal colorificio di fiducia per farmi consigliare uno smalto acrilico spray adatto al lampadario; l'ho scelto nero e sono tornata a casa.
rinnovare, riciclare, lampadario vintage, lampadario a sei braccia, lampadario a gocce, mercato dell'antiquariato di Pisa, smalto acrilico spray
Ho preparato il lampadario per verniciarlo, togliendo le gocce, smontando tutte le parti rimovibili, avvolgendo i cavi con un foglio d'alluminio e facendo delle palline per proteggere gli interni delle finte candele in plastica.
rinnovare, riciclare, lampadario vintage, lampadario a sei braccia, lampadario a gocce, mercato dell'antiquariato di Pisa, smalto acrilico spray
Ho fatto molta attenzione a non fare delle colature; bisogna sempre spruzzare da una buona distanza per non saturare troppo le scanalature e le zone a rilievo. Basta spruzzare a più riprese, controllando il risultato.
rinnovare, riciclare, lampadario vintage, lampadario a sei braccia, lampadario a gocce, mercato dell'antiquariato di Pisa, smalto acrilico spray
Ho lasciato il lampadario asciugare seguendo le indicazioni riportate sulla bomboletta.
Il giorno dopo ho rimontato le gocce, aggiungendo quelle comprate a Pisa e collocandole tutte in un modo leggermente diverso, e ho appeso il lampadario.
rinnovare, riciclare, lampadario vintage, lampadario a sei braccia, lampadario a gocce, mercato dell'antiquariato di Pisa, smalto acrilico spray
Piccoli interventi di questo tipo si fanno sempre notare dagli ospiti, ricevendo da loro complimenti ed approvazioni. Anche così si può mostrare il proprio amore per l'ambiente e l'attenzione verso gli ospiti. Non sempre basta arredare una stanza.
Ci vuole un tocco in più.

*Oggi è ancora più facile trovare dei pezzi di ricambio, come le gocce. Basta andare su ebay e trovare il lampadario giusto.

*Il mercato dell'antiquariato di Pisa si svolge il secondo fine settimana di ogni mese, esclusi luglio ed agosto, in Piazza Cavallotti, Via dei Mille, Viale Corsica, Piazza dei Cavalieri, Via Ulisse Dini e Via Oberdan.