22 marzo 2016

Disegni per tessuti: tessuti d'arredamento

Avendo una grande passione per l'arredamento e l'interior design non ho resistito ed ho provato a vedere come alcuni dei miei disegni per tessuti applicati in precedenza come pattern su magliette da donna starebbero come tessuti d'arredamento.

poltrona classica, disegni per tessuti, Mirna Radovanovic
Nel passato avevo modellato questa poltroncina classica in legno; così era bella e pronta per l'esperimento.

poltrona classica, disegni per tessuti, Mirna Radovanovic

Lo stesso motivo qui è stato applicato con variazioni di colore, schema di ripetizione e dimensione.
E' solo una delle numerose possibili combinazioni.


20 marzo 2016

Disegni per tessuti: magliette e leggings

Nei post precedenti vi ho mostrato alcune delle semplici magliette da me create applicando i miei disegni per tessuti, ovvero, le piccole parti dei disegni, come pattern.
Oggi vi mostro l'applicazione di un disegno più esteso su una maglietta ed alcune variazioni.

maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic

Queste variazioni sono state fatte pensando ad un tessuto diverso, il velluto.

maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic

Le immagini seguenti ne mostrano l'applicazione sulla maglietta e sui leggings, pantacollant o fuseaux da donna.

maglietta, t-shirt, leggings, Mirna Radovanovic maglietta, t-shirt, leggings, Mirna Radovanovic maglietta, t-shirt, leggings, Mirna Radovanovic


17 marzo 2016

Magliette / abitini nei toni di rosso

Nel post precedente avete potuto vedere alcune magliette / abitini di taglio semplice che ho creato applicando i miei disegni per tessuti. Erano nei toni di grigio e verde; oggi ve li mostro nei toni di rosso.


maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic


13 marzo 2016

Le magliette / abitini di Kora

Nel post precedente esaltavo l'uso dei software di modellazione 3d; non dovete però credere che per questo disegnare mi piace di meno, anzi! Disegno molto, faccio tanti schizzipenso con la matita, cercando nuove idee, esplorando vari campi e mettendomi in gioco.

Tra i miei disegni ce ne sono alcuni che credevo potessero essere adatti come disegni per tessuti. E' una delle ragioni per le quali ho creato Kora; così finalmente ho potuto vedere che effetto farebbero se fossero usati per creare delle magliette / abitini.

maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic
maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic maglietta, abitino, t-shirt, Mirna Radovanovic

Non necessariamente tutto ciò che faccio sfocia in un concreto progetto di lavoro. Ma non importa; mi diverto tantissimo, do sfogo alla creatività e vado in fondo alle idee.
Dite la vostra; mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate.


9 marzo 2016

Chi è Kora?

Ormai sono 18 anni che uso programmi di modellazione 3d. Ho iniziato per poter materializzare le mie idee e trasformarle in realtà senza doverle produrre fisicamente. Era utile anche nell'aiutare i clienti a visualizzare ed immaginare meglio un progetto di design o l'applicazione di un bozzetto di pittura murale; in ogni caso mi limitavo alla modellazione delle superfici dure.

Mirna Radovanovic, design, rendering Mirna Radovanovic, design

Mirna Radovanovic, design, rendering Mirna Radovanovic, design, rendering

Mirna Radovanovic, design, rendering Mirna Radovanovic, decorazione, design, rendering

Mirna Radovanovic, pittura, design, rendering Mirna Radovanovic, design, rendering

Solo recentemente mi sono cimentata nella modellazione organica poligonale; anche questa volta lo scopo primario non era la modellazione in sé ma la necessità di controllare la possibile applicazione di disegni per tessuti fatti a mano sulle immaginarie magliette o abitini.
E' così che è nata Kora, la mia modella virtuale del post precedente.
Non è stata un impresa facile anche se in internet si trovano tantissimi tutorial sull'argomento. Bisogna armarsi di pazienza e cercare di capire in profondità le regole ed i metodi di questo tipo di modellazione.

Per chi come me usa 3ds Max, un buon punto per iniziare è certamente Autodesk 3ds Max Learning Channel (in inglese). Potete trovare i tutorial giusti per voi; io ho guardato quelli sui principi della modellazione che spiegano le basi della modellazione poligonale.

Modeling Objects, Parte 1, Parte 2

Poi ho seguito passo dopo passo i tutorial (non più visibili, purtroppo) di AG99 (in inglese) che eseguiva la modellazione di un corpo femminile, attraversando con lei le difficoltà che si incontrano nel far combaciare bene i poligoni ed arrivare ad un risultato soddisfacente.

Creating A Female Character In 3ds Max
Parte 1, Parte 2, Parte 3, Parte 4, Parte 5,

Anche se lo scopo della modellazione di Kora non è quello di usarla in un'animazione, ho cercato di stare attenta alla suddivisione poligonale come se dovesse sopportare piegamenti e movimenti.

Mirna Radovanovic, modellazione 3d, rendering

E' il mio primo personaggio modellato e mi ritengo abbastanza soddisfatta.

Se anche voi avete intenzione di fare una cosa simile, permettetemi di darvi un piccolo consiglio: cercate di non cadere nella trappola del confronto con i grandi lavori fatti da altre persone; pensate solo a ciò che state imparando e a confrontarlo con quello che sapevate fare prima. Al meglio non c'è mai fine, no?
Nel fare Kora per me è stato certamente di grande aiuto aver fatto l'accademia di belle arti, corso di scultura; se così non fosse stato, avrei cercato dei riferimenti fotografici per rispettare l'anatomia umana. Tutte le applicazioni 3d sono in grado di importare file di immagine in modo da poterli visualizzare nella scena.

Cercate di divertirvi a modellare e di farlo in modo semplice; poi lo perfezionerete strada facendo. Mantenere la topologia della superficie (griglia di suddivisione) pulita ed ordinata facilita l'uso futuro del personaggio modellato.

Una volta finita la modellazione, l'applicazione delle mappe (texture) può aiutare molto ad ottenere un aspetto realistico; a me non serviva perché le mie priorità sono diverse. Ma le mappe sono un ulteriore vantaggio dei programmi 3d perché, rispetto ad un disegno sulla carta, riproducono facilmente il materiale di cui dovrebbe essere fatto l'oggetto (legno, ceramica, pelle, plastica, metallo...)

Mirna Radovanovic, modellazione 3d, rendering

Inutile aggiungerlo: grazie alla padronanza nell'uso dei software 3d, le possibili applicazioni della vostra creatività in settori multipli non possono che crescere.


5 marzo 2016

Il trucco conta ♥ ♥ ♥

Forse a qualcuna di voi piace di più vedersi riflessa nello specchio in versione acqua e sapone ma un pochino di trucco non guasta mai; aiuta a mettere a risalto la bellezza naturale e ci fa sentire diverse, più carine e curate.
Cambiare il look, però, non è sempre facile.
Magari pensiamo ad un nuovo colore di capelli o ad una nuova acconciatura (esattamente quello che sta succedendo a me in questi giorni) ma non riusciamo ad immaginarci "diverse" o temiamo di ottenere un "effetto Halloween" indesiderato al quale dopo dovremo pure rimediare.
Oppure vogliamo rinnovare il trucco e ci lanciamo in acquisti online di rossetti sgargianti,  mascara lilla e ombretti arcobaleno senza avere la più pallida idea di come ci staranno, per scoprire che proprio, proprio non fanno per noi!

Allora che fare?
Evitare i rischi si può. Virtualmente, senza uscire di casa e divertendosi. Grazie a TAAZ Virtual Makeover Solutions, un'azienda con sede a San Diego, California, che ha creato un sito con un software online che ci permette di cambiare all'istante il taglio ed il colore dei capelli, di vederci con il trucco applicato che (anche se virtuale) è molto realistico, di prendere una decisione più consapevole su quale look è giusto per noi.

Come esempio vi faccio vedere i makeover virtuali di Kora, la mia modella (pure lei virtuale) che si è prestata a un po' di sperimentazione cosmetica.

trucco, acconciatura

Dovete solo visitare il sito e caricare una vostra foto di almeno 200x200 pixel, aggiustare i punti di controllo del viso e iniziare subito a provare le infinite combinazioni di trucco e acconciatura.

trucco, acconciatura

Cercate di caricare una foto con capelli legati o tirati all'indietro per poter fare meglio le vostre prove virtuali. Il software vi permette di modificare letteralmente ogni aspetto del volto e dei capelli, incluso il colore degli occhi. E' molto facile da usare, utile, a metà strada tra intrattenimento ed esercizio e con risultati molto realistici.
I makeovers finiti possono poi essere salvati o condivisi. 
Il sito è in inglese ma tutta l'operazione è semplice ed intuitiva e non dovreste avere difficoltà anche se magari l'inglese non lo parlate bene.


Divertitevi!