17 febbraio 2009

La fantasia di carta

Molti artisti, stilisti, designer ed architetti hanno trovato nella carta il loro mezzo espressivo preferito. Spinti dalla creatività, dall’attenzione per l’ambiente e dalla sua versatilità, l’hanno tutti usata per esprimere il loro sofisticato e poetico senso artistico, al contempo spesso rivoluzionando l’idea del design. Ecco qualche esempio:
Caterina Crepax, architetto d’interni, usa la fantasia per creare abiti, accessori, lampade, cornici ed arazzi di carta.

Caterina Crepax
"L'abito diventa una scultura, lo firma Caterina Crepax"




foto: Denise Bonenti

Isabelle de Borchgrave, artista di origine belga, trasforma la carta semplice in costumi ed abiti effetto trompe l’oeil.



Questi vestiti di carta, realizzati in collaborazione con Rita Brown per la messa a punto dei modelli, hanno riscosso un grande successo alla mostra "Papiers à la mode" al Musée de l'Impression sur Etoffes a Mulhouse, in Francia.



Christine Deforges, tessitrice di carte da tè, incolla, cuce e lavora all’uncinetto le bustine da tè realizzando pannelli, paraventi, lampade…


foto: Linda Vismara/VegaMG

Anna Colombo ha creato queste poetiche lampade-scultura.





foto: Laura Rizzi

Lea Bilanci crea carte di vari formati, densità e trama, usando le spezie, aromi, piante, fiori, fibre e tessuti. Nascono così i quaderni, gli erbari, gli album, i biglietti, le buste, le scatole


Molte sono le creature che con carta si vestono, di carta si nutrono e su carta vivono. 
Quasi sempre uniche, viaggiano sulle ali della fantasia.


2 commenti:

  1. La carta, che materiale meraviglioso! ha l'anima fragile ma resistente, rigida ma flessibile; può essere una superficie per esercizi letterari o un materiale con cui creare oggetti che descrivono il tuo mondo interiore. Ti dà sempre e comunque modo di esprimerti

    RispondiElimina
  2. Ciao, Manufacta; belle osservazioni.
    Infatti, un velo di carta di colore giusto può rendere il mondo un po’ meno oscuro qualche volta.

    RispondiElimina