18 gennaio 2011

Le stranezze del mondo II

Per evitare di incappare in qualche guaio più o meno serio durante un viaggio all'estero, ogni turista, dicevo nel post precedente, dovrebbe informarsi prima di partire. Ci sono dei comportamenti che potrebbero portarci a compiere semplicemente qualche gaffe, cosa che può capitare. Altri, come ad esempio la pubblica espressione di affetto, sono assolutamente da evitare in molti paesi arabi; bisogna seriamente tenerlo presente per non finire addirittura in prigione.


un antico baule da viaggio

Tutt'oggi persistono in molti paesi delle vecchie regole e restrizioni, superate, sciocche e bizzarre. L'elenco comprende il divieto alle donne nubili in Florida di lanciarsi con il paracadute di domenica; l'obbligo di farsi ispezionare il costume da bagno da un ufficiale in Michigan se si vuole fare un bagno in un'area pubblica; il divieto in Svizzera di tirare l'acqua dello sciacquone del water dopo le dieci di sera; l'obbligo in Danimarca di guardare sotto la macchina (per assicurarsi che non ci siano dei bambini piccoli) e di dare un colpo di clacson prima di mettersi alla guida; il divieto a Singapore di lasciare l'acqua nei sottovasi delle piante...
Continuo con la sintesi del contenuto dell'articolo di Silvia Locatelli, iniziata nel post precedente.

MEDIO ORIENTE ISLAMICO
Meglio mangiare con solo tre dita: il pollice, l'indice e il medio. La leggenda narra che mangiasse in questo modo anche il profeta Maometto, il quale, al termine del pasto, si leccava le tre dita iniziando dal medio: è segno che si ha apprezzato il cibo, così come un bel rutto.
Mai mangiare carne in pubblico e tantomeno offrirla.
Mai definirsi atei: è incomprensibile, vi priva di senso di appartenenza. Se siete europei, per loro siete per forza cristiani; la risposta giusta è sempre: "God is one".
Per le donne: mai mostrare le spalle nude, sono considerate una parte erogena, al contrario del ventre che può essere esibito nudo da sotto il seno fin ben sotto l'ombelico.

INDIA
In una casa privata, non chiedete la carta igienica: ci si lava con acqua corrente (con la mano sinistra).
Tra amici dello stesso sesso è normale passeggiare mano nella mano; rifiutarlo è come dire che non gradite l'amicizia. Invece, evitate i contatti fisici con persone dell'altro sesso.
Dondolare leggermente la testa da destra a sinistra e viceversa è un segno di assenso: il contrario che da noi.
Si mangia con le mani per gustare meglio il cibo. Se si è ospiti, non farlo è sinonimo di diffidenza.
Non toccare, né sfiorare, i bramini (membri di una casta sacerdotale).
Tra i sikh ortodossi del Punjab (regione posta a cavallo della frontiera tra India e Pakistan), prima del pasto i commensali si lavano le mani, ma anche i piedi. Un'altra regola, di carattere morale più che igienico, impone ai sikh di terminare il cibo nel piatto: anche un minuscolo avanzo costituirebbe un'offesa a chi ha cucinato, nonché un riprovevole insulto alla povertà.

MONGOLIA
Entrando nelle tende dei nomadi, le visitatrici devono dirigersi immediatamente verso la parte sinistra, riservata alle donne.

MALESIA
Cibi e bevande vanno presi con tutte e due le mani.
Se vi viene offerto del cibo e non avete fame, non dite "no grazie", ma toccatevi con le dita prima la bocca e poi il piatto, così gli spiriti delle vivande non si offenderanno.

LAPPONIA
Non chiedete mai a un lappone quante renne possiede. E' come se qualcuno vi chiedesse quanti soldi avete in banca.

PERU'
Se vi capita di festeggiare la notte di S. Silvestro in Perù, non mettetevi biancheria rossa, ma gialla.
E' la persona che entra in una casa, o raggiunge un gruppo di gente, a dover salutare per prima. Non offendetevi se nessuno vi saluta, aspettano solo che siate voi a farlo per primi.

AUSTRIA
Al bar, non si usa prendere il caffè al banco; ci si siede sempre al tavolo e ci si può stare delle ore.
Se siete invitati a cena, non portate torte, gelato, pasticcini. L'Austria ha una grande tradizione dolciaria, sarebbe come dire: "Temevo non foste in grado di cucinare una buona torta, così ho provveduto...".
Non regalate rose rosse alle signore sposate: il gesto verrebbe frainteso.

DESERTO DEL SAHARA
Se vi capita di vedere dei Tuareg mangiare, non stategli troppo vicini. Hanno il pudore della bocca, mangiano di nascosto anche dalle loro donne.

BRASILE
Il nostro ok fatto con pollice e indice a cerchio è un segno volgarissimo.

TONGA
Mai aprire l'ombrello se piove, sareste guardati con sospetto; qui l'ombrello serve per ripararsi dal sole, quando piove tutti escono di casa per bagnarsi e godere la frescura.

MESSICO
L'orario è una pura formalità. Se vi invitano a pranzo per le due, non arrivate prima delle tre o rischiate di trovare il padrone di casa in vestaglia.
segue

Nessun commento:

Posta un commento